i progetti.....

Gli eventi
IL PROGETTO TEATRO
Il progetto qui rappresentato è solo un esempio e ha lo scopo di promuovere la cultura teatrale ambientandola su uno sfondo ludico-ricreativo, a misura di bambino.
Per svariati motivi, le tradizionali «recite scolastiche» ormai non rientrano più nella programmazione didattica, sebbene rappresentino uno strumento prezioso per la formazione della personalità e del carattere dei nostri piccoli.
Oltre all’aspetto educativo che attiene all’universo «teatro», è oltremodo significativo evidenziare quello socio-culturale, che riveste senza dubbio un ruolo complementare al precedente: grazie alla drammatizzazione di una scena il bambino estrinseca con naturalezza le proprie emozioni e paure, sperimentando i propri limiti, mettendosi in gioco per la totale identificazione nel personaggio; in altre parole, l’attività teatrale contribuisce allo sviluppo armonico del bambino, che, stimolato anche dai diversi caratteri dei personaggi, impara a confrontarsi costruttivamente con essi e ad interagire con il «gruppo sociale» che opera per raggiungere un obiettivo comune, liberandosi dalle pulsioni negative con assoluta spontaneità e rafforzando autostima e sicurezza di sé.


L’ambito culturale incarna un contraltare quanto mai prezioso in antitesi alla perniciosa TV e a quel mondo alienante dei Video Games:
la messinscena di un’opera, contestualizzandola storicamente, offre «pillole» di sapere che si imprimono indelebilmente nella memoria del bambino: backstage, scenari, costumi, ambientazione contribuiscono a forgiare concretamente il concetto di «teatro», che acquisisce la sua legittima valenza.
Del resto, il gioco stesso è per i bambini una continua «rappresentazione teatrale», che interpretano con la massima serietà, senza curarsi di avere un pubblico che fischi o applauda («giochiamo a mamma e figlia?»). Il laboratorio va ad assecondare quindi la predisposizione istintiva del bambino, che, spinto da un naturale bisogno psicologico, diventa piacevolmente «attore» sul «palcoscenico della vita», entrando a contatto con la realtà attraverso il linguaggio della fantasia. Infatti i bambini interiorizzano i concetti morali espressi dai personaggi che interpretano, incontrando i sentimenti propri dell’infanzia, come l' invidia («Lo voglio anch’io!»), la paura, la vanità («Io sono il più bravo, bello, capace»), l' avarizia ("E' mio!"), ed imparando a distinguere il "buono" dal "cattivo".

 

ASSISTANCE SERVIZI ®
Società Cooperativa Sociale


sede legale: Via S.P. MALATESTA, 69 sede operativa: Via MINGHETTI, 51 47921 RIMINI (RN)
iscr. Albo Soc. Coop n. A216557
P.IVA: 03977870405
Tel. 0541-56112

 

servizi 24 ore su 24